LOADING

Type to search

Data journalism Fact checking News

Il Coronavirus frena. Giorgio Merlani ha ragione oppure no?

Avatar
Share
coronavirus, il cronista, ilcronista

Lo scorso 24 marzo il medico cantonale Giorgio Merlani, intervenuto ai microfoni della tramissione radiofonica Srf Tagesgespräch ha sostenuto che il Coronavirus stesse “rallentando un po’ “.

Il numero dei casi in Ticino, secondo Merlani, raddoppiava ogni 7 sette giorni per poi procedere con una diminuzione morbida.

Verifichiamo, mediante i dati rilasciati dall’Ufficio federale della Sanità pubblica (Ufsp), la veridicità di quanto sostiene Merlani.

Il grafico qui sotto relativo alla situazione in Ticino dà parzialmente ragione a Merlani. Ogni cerchio blu rappresenta un dato intermedio all’interno di una settimana specifica. Cliccando su ognuno di questi appare il numero di persone malate così come raccolto e restituito dalle autorità.

 


L’intervista rilasciata alla radio è del 23 marzo, fino a quel giorno, consultando i dati, è approssimativamente vero che il numero di malati in Ticino raddoppiasse ogni sette giorni.

fact-checking, ilcronista.news

(Immagine: ilCronista)

 

La situazione attuale

Indicizzando il numero di malati per milione di abitante, risulta un maggiore alto di infezione da Coronavirus in Svizzera che in Italia. È vero che la Penisola è alle prese con il Covid-19 da più tempo e le misure adottate cominciano a dare risultati ma, a vantaggio di coloro i quali sono ancora convinti che sia la Confederazione a non dovere fare entrare sul territorio gli italiani, questo grafico dimostra l’esatto contrario.

Tags:

You Might also Like