LOADING

Type to search

Cultura & intrattenimento Letteratura

Cambiare l’acqua ai fiori

Avatar
Share
cambiare acqua fiori, edizioni e/o, Valérie Perrin

Cambiare l’acqua ai fiori di Valérie Perrin, secondo i bene informati, è il caso editoriale di questo fantozziano 2020.

Caso editoriale perché, per dirla in modo spiccio, inizialmente nessuno si era filato questo libro pubblicato in Italia ad agosto 2019 (in Francia nel 2018). Con il passaparola ha cominciato a scalare le classifiche fino ad arrivare al primo posto all’inizio di settembre 2020, e vendere oltre 100mila copie (ad oggi è al secondo posto in classifica).

La storia è classica, pure se ambientata spesso in un cimitero: donna, intelligente, sensibile, bella e altro, si innamora di un idiota senza spina dorsale, traditore, pigro, laido e pure tirchio, la cui unica dote, non guadagnata, è la bellezza estetica. Come potrebbe andare bene tra i due? La tragedia è dietro l’angolo.

Il presente, come nei migliori romanzi, cede il passo a volte ai ricordi e a volte al futuro. La storia di Violette si intreccia a una storia d’amore antica tra due persone che lei non ha mai conosciuto.

La costruzione dei personaggi è perfetta in ogni dettaglio ed è questo che ci piace. Violette è davanti a noi, luminosa, con la sua estate indossata sotto l’inverno. E i dettagli sono importanti, le parole hanno un peso (concorderà Vero Gheno), come le frasi – forse un po’ troppo da ‘baci perugina’ – che accompagnano l’inizio di ogni capitolo.

 

Editore: Edizioni e/o
Anno: 2019
Pagine: 480
ISBN: 9788833571478

Tags: