LOADING

Type to search

News Tecnologia

Un anno di ricerche su Google, il 2020 visto dal web

Avatar
Share
google, ricerche, 2020, il cronista, ilcronista

In prossimità della fine di ogni anno solare, Google rilascia informazioni sulle chiavi di ricerca più usate. Il 2020 non fa eccezione e, come è facile immaginare, il lessico del Coronavirus è stato il tema caldo.

Google Trends è uno strumento utile anche per tenersi aggiornati su temi di attualità, anche se l’influenza del Ticino, per questioni puramente numeriche, è minima.

I dati delle ricerche effettuate dagli svizzeri su Google durante il 2020, anche se ripresi dai media con leggerezza (come del resto è giusto che sia), sono fotografie del presente e racchiudono paure, speranze, gioie e dolori. Vediamo quali argomenti hanno recepito gli svizzeri come importanti.

Covid-19 & Company
Virus, lockdown e pandemia sono in cima alla piramide delle ricerche, insieme al dottor Daniel Koch, volto noto del dipartimento delle malattie infettive, di cui è delegato. Anche il consigliere federale e presidente della Confederazione Alain Berset è in cima ai pensieri degli svizzeri.

Gettonatissime anche le ricerche relative alla diffusione del virus in Svizzera.

Elezioni e molestie
Anche in Svizzera le elezioni americane hanno tenuto banco ma ha scaldato molto gli animi anche Darius Rochebin, il giornalista finito agli onori delle cronache per le molestie alla Rts.

Social life & digital
La vita sociale, complice il lockdown, ha ramificato online. Così Zoom e Tik Tok sono diventati poli di interesse in Svizzera, così come Twint, l’app per i pagamenti con dispositivi mobili.

A proposito di dispositivi mobili: l’iPhone 12 stimola, stando alle ricerche effettuate su Google, gli appetiti di molti, così come le console da gioco, su tutte la Playstation 5.

Un pensiero a Doris De Agostini
La sciatrice ticinese, venuta a mancare il 22 novembre 2020, è salita anche sul podio delle ricerche.

Tags:

You Might also Like