google foto, il cronista, ilcronista
Mobile News Tecnologia

Google foto dice basta allo spazio illimitato

Dal primo giugno chi vorrà spazio aggiuntivo su Google foto dovrà pagarlo. Lo spazio di archiviazione illimitato non è più sostenibile

La notizia non è un fulmine a ciel sereno, Google lo aveva già annunciato a novembre del 2020. Lo spazio illimitato gratuito su Google foto non ci sarà più e ogni utente, fatti salvi coloro che possiedono un Pixel (almeno della seconda generazione), dovrà accontentarsi dei canonici 15 Gb di archiviazione.

La politica di Mountain View è chiara: chi va oltre i 15 Gb dovrà mettere mano al portafoglio o cercare un’altra soluzione per conservare le proprie fotografie ad alta risoluzione.

I file depositati sui server di Google crescono a dismisura e mantenere gratuita una soluzione che si sta rivelando un peso (non soltanto economico) è impensabile. Secondo i dati rilasciati da Google, l’80% degli utenti di Google Foto non avranno bisogno, a breve, di acquistare spazio supplementare (cliccando qui si possono avere informazioni relative allo spazio ancora disponibile in rapporto ai 15 Gb gratuiti).

Acquistare spazio, anche per procedere a un backup dei propri file e quindi non soltanto fotografie, non è costosissimo: 100 Gb si possono comprare al prezzo di 19,99 euro annui e dovrebbero accontentare le esigenze anche dei fotografi indefessi.