LOADING

Type to search

ARP News

Famiglie vittime di false accuse, Veleno anche su Amazon Prime Video

Share
veleno amazon

Questa non è fiction, è una storia vera e cercheremo di spiegarla, scusandoci per la sintesi con le (vere) vittime, ovvero i bambini e i loro genitori.

Siamo nel 1997, nella Bassa Modenese, servizi sociali e psicologi indussero dei bambini a dire che i loro genitori abusavano sessualmente di loro e che venivano ceduti ad altri uomini per prendere parte a riti satanici. I media hanno soprannominato questo circolo di persone i “Diavoli della Bassa Modenese“. Ma i veri Diavoli erano altrove.

Era tutto falso. A Lorena Morselli, ad esempio, le autorità tolsero nel 1998 i quattro figli, accusandola di satanismo e pedofilia, costringendola a trasferirsi in Francia per dare alla luce il suo quinto figlio per timore che gli assistenti sociali intervenissero di nuovo con le loro false accuse.

Vi lasciamo immaginare e, non potendo leggerlo nella carte processuali vi invitiamo a leggerlo nel libro, sentirlo nel podcast e ora vederlo su Amazon, che cosa successe a quei bambini e ai loro genitori infangati da accuse false: vite completamente e irrimediabilmente rovinate, genitori che non si sono mai più ripresi, sul lastrico per le spese giudiziarie sostenute, bambini che non sono tornati mai dalle loro famiglie anche dopo l’accertamento dell’infondatezza delle accuse.

Tutto ciò è esattamente quanto ciclicamente si ripete, ora nel Basso Modenese, ora a Bibbiano e in tempi e modi diversi anche in Ticino, laddove le Autorità Regionali di Protezione (ARP) tendono a essere impertinenti nell’ invadere la vita dei cittadini.

A ricostruire anni di soprusi in Italia è stato il giornalista Pablo Trincia che ha potuto farlo anche grazie a Oddina Paltrinieri. Oddina era estranea alla vicenda, era la vicina di casa di una delle famiglie vittime, non si voltò mai dall’altra parte e, nel tempo, cercando la verità, creò un proprio archivio con le prove divenute poi essenziali per i giudici e le sentenze che arrivarono in seguito all’inchiesta giornalistica di Trincia che ha ritracciato l’iter di interrogatori falsi e manipolati con cui le autorità italiane riuscivano a fare ammettere ai bambini cose mai vissute. Un modus operandi, quello delle autorità italiane, che ha portato all’arresto ingiusto di 20 persone e all’allontanamento di 16 bambini dalle loro famiglie anche se i bambini si erano inventati tutto suggestionati dagli assistenti sociali.

Grazie ad Oddina e a Pablo Trincia la giustizia, quella vera, ha potuto stabilire la verità e le responsabilità anche se con anni di colpevole ritardo. Va sottolineato però, che sulla scorta dell’indagine giornalistica, le magistrature hanno aperto fascicoli, mentre in Ticino procure e preture voltano la faccia dall’altra parte.

Quello che è stato fatto con la serie tv di Amazon, al di là di tutto, è una ricostruzione di un’inchiesta dal valore imprescindibile, nessuno si senta al sicuro, aberrazioni del genere possono capitare a chiunque. Non c’è vaccino né immunità.

 

Tags: