corrispondente da mosca, ilcronista, giuditta mosca
Corrispondente da Mosca News

Senza scienza, coscienza e coerenza

La Lega invoca la svolta democratica. Un tentativo, l'ennesimo, di imbonire la fascia più debole del proprio elettorato

La Lega invoca la svolta democratica. A dirlo è stato proprio il direttore del Dipartimento delle istituzioni Norman Gobbi. Lo ha detto lui, lo stesso Gobbi che anni fa sosteneva di decidere tutto da sé, lo stesso Gobbi che è andato in tv a dire che se una legge non lo soddisfa, la interpreta a suo modo. Possono essere affermazioni di dubbio gusto, possono persino piacere. Ma non possono essere definite democratiche.

Un Consiglio esecutivo e un coordinatore. Il nuovo assetto della Lega si veste di democrazia, come se impiegare più menti per discutere l’assenza di idee fosse un fatto strepitoso.

La demolizione dell’ex Macello è un simbolo. Si vuole demolire la disobbedienza intelligente. (Anche questo non è esattamente democratico).

Facebook lancia Live Audio Rooms e cerca di mangiarsi anche Clubhouse.

Buona lettura!