LOADING

Type to search

Mobile News Tecnologia

Quello che sappiamo sull’iPhone 13

Share
apple, ilcronista, il cronista

La prima informazione attendibile è che la scocca dell’iPhone 13, quindi la forma del telefono, sarà pressoché identica a quella del suo predecessore; le uniche differenze, saranno il notch e le fotocamere posteriori. Dettagli che soltanto un occhio accorto è in grado di cogliere.

È abitudine consolidata di Apple, quella di mantenere la stessa scocca per almeno due anni; da questa predisposizione si può dedurre che, come accaduto nel passato più recente, ci saranno quattro versioni di iPhone 13:

  • un iPhone Mini (con display da 5,4 pollici)
  • la versione standard e quella Pro con display da 6,1 pollici
  • un iPhone Pro Max (con display da 6,7 pollici).

Notch, fotocamere e processore

Sarà presente il notch, la piccola banda di colore scuro che campeggia nella parte alta del display e che si sovrappone alle videocamere utili al riconoscimento facciale anche se, probabilmente, sarà più piccolo di quelli visti fino a oggi.

Allo stesso modo è probabile che il telefono sarà un po’ più spesso a causa della necessità di migliorare la batteria, chiamata ad alimentare il processore A15, più potente dei precedenti.

Secondo le indiscrezioni che provengono da fonti che si sono dimostrate attendibili in passato, le fotocamere saranno disposte in diagonale e l’ottica dovrebbe essere qualitativamente più elevata. Si parla anche dei una aumentata capacità di catturare la luce, con conseguente capacità di mettere a fuoco anche con scarsa luminosità.

5G e alimentazione

Il modem 5G dovrebbe essere installato su ogni modello di iPhone 13 e, parimenti, dovrebbe essere presente il supporto al WiFi 6E, estensione del WiFi 6. Il cavo di alimentazione sarà sempre Lightning – USB, ormai uno standard sui telefoni Apple. C’è anche la possibilità che la capacità di storage, fino a oggi al massimo di 512 Gb, venga estesa fino a un terabyte.

Tags:

You Might also Like